venerdì 09 dicembre | 15:10
pubblicato il 15/nov/2011 13:53

Smantellata cosca mafiosa di Carini, 21 arresti nel Palermitano

Il boss comandava dai domiciliari, donne ai vertici del clan

Smantellata cosca mafiosa di Carini, 21 arresti nel Palermitano

Durissimo colpo alla cosca mafiosa di Carini, comune a pochi chilometri da Palermo, capeggiata da Calogero Passalacqua, storico padrino ottantenne che comandava il clan dai domiciliari. 21 persone sono state arrestate nell'ambito dell'operazione Grande Padrino. Il lavoro degli inquirenti ha evidenziato le strategie e gli interessi di Cosa Nostra nel traffico della droga e nel settore dell'edilizia. In particolare alle imprese edili del territorio veniva imposta l'assunzione di operai vicini alla cosca come spiega il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo.Nella cosca alcune donne avevano un ruolo di primo piano come spiega il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia.Gli inquirenti inoltre sono convinti di aver fermato una nuovaguerra di mafia, dal momento che è stato constatata l'esistenzadi un conflitto con la famiglia mafiosa avversaria.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina