giovedì 08 dicembre | 01:08
pubblicato il 24/giu/2013 17:36

Sla: Lorenzin, risultati staminali 'notevoli', da oggi concrete speranze

Sla: Lorenzin, risultati staminali 'notevoli', da oggi concrete speranze

(ASCA) - Roma, 24 giu - ''Sono fiera di essere qui, come Ministro e soprattutto come italiana sono felice di ascoltare dati che ci forniscono speranze e di potere vedere i documenti che mostrano le evidenze scientifiche a supporto di tali dati''.

E' quanto ha dichiarato - riferisce una nota - il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, parlando di ''risultati notevoli'' all'incontro ''Sla: obiettivo vita. La sperimentazione con le cellule staminali cerebrali, primi risultati e prospettive'', tenuto a Roma presso il Pontificio Consiglio per la Famiglia.

Alla presenza di monsignor Vincenzo Paglia, presidente Fondazione Neurothon e del prof. Enrico Garaci, presidente della Fondazione Cellule Staminali, e' stato il direttore scientifico della Fondazione Neurothon prof. Angelo Vescovi ad illustrare i risultati della sperimentazione avvenuta in ambienti il cui elevato standard di sicurezza nell'applicazione della terapia per i primi sei malati di Sla e' stato riconosciuto dall'Aifa.

''I risultati su sei pazienti illustrati oggi - ha dichiarato il ministro Lorenzin - ci forniscono la certezza di capacita' della ricerca italiana, unica nel mondo; di certezza sulla sussidiarieta' del reperimento dei fondi grazie alla grande capacita' di reperire risorse da parte di chi ha un progetto scientifico credibile. Raggiungiamo risultati notevoli in un campo dove ci sono moltissime aspettative e ho notato che tali dati, pur significativi, non sono stati presentati come elemento salvifico contro tutti i mali. Questo elemento di responsabilita' dovrebbe indurre a una riflessione, anche nel rapporto tra ricerca scientifica, media e politica''.

Lorenzin ha infatti sottolineato come ''il legislatore deve assumere delle scelte, anche in materie cosi' delicate, che richiedono grande ponderazione. Da politici - ha aggiunto - dobbiamo interrogarci su come andare alla velocita' del progresso scientifico confrontandoci apertamente anche sui temi che riguardano l'etica e la sostenibilita'. Da oggi lo facciamo con concrete speranze di dare un rimedio a malattie fino a ieri ritenute incurabili'', ha concluso il ministro della Salute.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni