lunedì 27 febbraio | 12:52
pubblicato il 17/feb/2013 12:00

Sisma Abruzzo/ Condanne fino a 4 anni per crollo casa studente

Il sisma colpì il 6 aprile. In tutto 309 vittime

Sisma Abruzzo/ Condanne fino a 4 anni per crollo casa studente

Milano, 17 feb. (askanews) - Condanne da quattro anni a due anni e sei mesi di reclusione nell'ultima udienza per il crollo della casa dello studente dell'Aquila nel sisma del 6 aprile del 2009. Quattro anni per Bernardino Pace, Pietro Centofanti e Tancredi Rossicone, tecnici autori dei lavori di restauro del 2000. Due anni e sei mesi per Pietro Sebastiani. Il giudice ha stabilito l'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. L'inchiesta sul crollo, simbolo del terremoto in Abruzzo, nel quale persero la vita otto studenti universitari, ha portato complessivamente, in primo grado, a tre condanne a quattro anni di reclusione e una condanna a due anni e sei mesi. Quattro imputati sono stati invece assolti perché il fatto non sussiste e due per non luogo a procedere. Le vittime del sisma furono in tutto 309.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech