venerdì 20 gennaio | 03:38
pubblicato il 28/feb/2013 16:37

Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

(ASCA)- Roma, 28 feb - Nel giorno in cui i Paesi amici della siria sono riuniti a Roma, l'Unicef denuncia l'ennesima strage di bambini nel Paese dopo le notizie stampa relative al ritrovamento a Safira, a Sud di Aleppo, dei corpi di 42 persone, tra questi bambini di eta' compresa tra gli 8 mesi e i 12 anni.''Apprendiamo con preoccupazione l'ennesima notizia della morte di bambini in Siria arrivata proprio durante l'incontro dei Paesi Amici della Siria, svoltosi a Roma questa mattina'', dichiara in una nota, Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia. ''Nei giorni scorsi - prosegue l'alto funzionario Onu - abbiamo denunciato la morte di almeno 70 bambini a causa di attacchi missilistici nelle zone residenziali di Aleppo. Non possiamo piu' continuare ad essere testimoni di una crisi che da due anni martorizza il Paese e che ha coinvolto fino ad 1.184.000 bambini. Stanno perdendo tutto, case, amici, parenti, le proprie vite''.

Guardando al vertice di Roma l'Unicef accoglie ''con speranza la notizia dell'impegno preso dai ministri presenti al Summit sulla Siria, appena concluso, a dare maggiore assistenza umanitaria all'interno della Siria. Auspichiamo - prosegue Guerrera - che priorita' continui ad essere data ai bambini, perche' gli sforzi fatti fino ad ora non vadano perduti.

Faccio un appello ai cittadini italiani perche' continuino a dimostrare la propria generosita' a sostegno delle azioni dell'Unicef per aiutare i bambini della Siria che da due anni soffrono per un conflitto che non hanno voluto'' ha concluso il numero uno di Unicef Italia. Nell'ambito del Syria Humanitarian Assistance Response Plan (varato dall'ONU nel dicembre 2012), l'UNICEF ha lanciato un appello per 68 milioni di dollari per far fronte alla situazione in Siria nei settori di acqua, servizi igienici, salute, nutrizione, istruzione e supporto psicologico. Meno del 20% dell'appello risulta coperto. L'Unicef e' presente sin dallo scoppio della crisi in Siria dove, sino ad ora, ha vaccinato 1.3 milioni di bambini contro il morbillo e assicurato accesso ad acqua potabile a 26.158 persone e sostegno psicosociale per oltre 32.000 bambini.Nell'ambito del Syria Humanitarian Assistance Response Plan l'Unicef ha lanciato un appello per 68 milioni di dollari che risulta coperto per meno del 20%.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale