martedì 21 febbraio | 05:04
pubblicato il 28/feb/2013 16:37

Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

(ASCA)- Roma, 28 feb - Nel giorno in cui i Paesi amici della siria sono riuniti a Roma, l'Unicef denuncia l'ennesima strage di bambini nel Paese dopo le notizie stampa relative al ritrovamento a Safira, a Sud di Aleppo, dei corpi di 42 persone, tra questi bambini di eta' compresa tra gli 8 mesi e i 12 anni.''Apprendiamo con preoccupazione l'ennesima notizia della morte di bambini in Siria arrivata proprio durante l'incontro dei Paesi Amici della Siria, svoltosi a Roma questa mattina'', dichiara in una nota, Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia. ''Nei giorni scorsi - prosegue l'alto funzionario Onu - abbiamo denunciato la morte di almeno 70 bambini a causa di attacchi missilistici nelle zone residenziali di Aleppo. Non possiamo piu' continuare ad essere testimoni di una crisi che da due anni martorizza il Paese e che ha coinvolto fino ad 1.184.000 bambini. Stanno perdendo tutto, case, amici, parenti, le proprie vite''.

Guardando al vertice di Roma l'Unicef accoglie ''con speranza la notizia dell'impegno preso dai ministri presenti al Summit sulla Siria, appena concluso, a dare maggiore assistenza umanitaria all'interno della Siria. Auspichiamo - prosegue Guerrera - che priorita' continui ad essere data ai bambini, perche' gli sforzi fatti fino ad ora non vadano perduti.

Faccio un appello ai cittadini italiani perche' continuino a dimostrare la propria generosita' a sostegno delle azioni dell'Unicef per aiutare i bambini della Siria che da due anni soffrono per un conflitto che non hanno voluto'' ha concluso il numero uno di Unicef Italia. Nell'ambito del Syria Humanitarian Assistance Response Plan (varato dall'ONU nel dicembre 2012), l'UNICEF ha lanciato un appello per 68 milioni di dollari per far fronte alla situazione in Siria nei settori di acqua, servizi igienici, salute, nutrizione, istruzione e supporto psicologico. Meno del 20% dell'appello risulta coperto. L'Unicef e' presente sin dallo scoppio della crisi in Siria dove, sino ad ora, ha vaccinato 1.3 milioni di bambini contro il morbillo e assicurato accesso ad acqua potabile a 26.158 persone e sostegno psicosociale per oltre 32.000 bambini.Nell'ambito del Syria Humanitarian Assistance Response Plan l'Unicef ha lanciato un appello per 68 milioni di dollari che risulta coperto per meno del 20%.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia