sabato 10 dicembre | 09:59
pubblicato il 02/set/2013 16:20

Siria: Patriarca Venezia, ci riconosciamo nelle parole del Papa

Siria: Patriarca Venezia, ci riconosciamo nelle parole del Papa

(ASCA) - Venezia, 2 set - Le iniziative in Diocesi - una veglia si terra' nel Duomo di S. Lorenzo a Mestre la sera del 7 settembre - e a Roma dove, proprio in quei giorni, si svolgera' il pellegrinaggio di 500 veneziani guidato dal Patriarca Francesco. La Chiesa di Venezia raccoglie immediatamente l'appello lanciato ieri all'Angelus da Papa Francesco che ha indetto, per il prossimo sabato 7 settembre - vigilia della ricorrenza della Nativita' di Maria, Regina della Pace - una ''giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero''.

Con una lettera resa nota in queste ore - e gia' pubblicata integralmente sul sito del Patriarcato www.patriarcatovenezia.it e del settimanale diocesano Gente Veneta www.genteveneta.it - il Patriarca mons.

Francesco Moraglia chiede che il 7 settembre ''in tutte le chiese, rettorie e parrocchie del Patriarcato, si tengano, nei modi ritenuti piu' idonei, momenti di preghiera - adorazione eucaristica guidata - coinvolgendo il maggior numero di fedeli. La preghiera e' la grande risorsa del cristiano, il modo in cui sa di poter fattivamente intervenire nelle vicende umane, quando altre forme di persuasione sono impotenti a convincere le menti e i cuori''.

''Tutta la Chiesa che e' in Venezia - scrive il Patriarca - si riconosce nelle parole di papa Francesco, nella convinzione che ''guerra chiama guerra''; la Beata Vergine Maria, Regina della Pace, sostenga la nostra preghiera e il digiuno''. E aggiunge: ''Insieme ai pellegrini veneziani, a Roma proprio nei giorni 6-8 settembre per il Pellegrinaggio diocesano dell'Anno della Fede, avro' la gioia di partecipare personalmente al momento di preghiera col Santo Padre in Piazza San Pietro; tutti, inquel momento, ci troveremo nella comune preghiera''.

Facendo riferimento alla lettera-invito del Patriarca, il vicario generale della Diocesi di Venezia don Angelo Pagan raccomanda ''che in tutte le parrocchie si cerchi di dar corpo a questa giornata di digiuno e preghiera indetta dal Papa in modo che nessuno che abbia il desiderio di rispondere all'appello del Santo Padre si trovi nell'impossibilita' di farlo'' e segnala, inoltre, che nel Duomo di S. Lorenzo a Mestre (Piazza Ferretto) sabato 7 settembre, alle ore 21.00, avra' luogo una veglia di preghiera per la pace, curata dalla Consulta diocesana delle aggregazioni laicali. ''A tale gesto unitario - sottolinea don Pagan - unitario sono invitati tutti, in particolare gli aderenti alle associazioni e ai movimenti ecclesiale e quanti, dalle comunita' parrocchiali e religiose, desiderassero vivere insieme questo speciale momento di preghiera''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina