lunedì 27 febbraio | 00:42
pubblicato il 20/giu/2013 11:59

Siria: Papa, la morte lasci spazio alla riconciliazione

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 20 giu - ''Lo scontro che semina morte lasci spazio all'incontro e alla riconciliazione che porta vita. A tutti coloro che sono nella sofferenza dico con forza: non perdete mai la speranza! La Chiesa vi e' accanto, vi accompagna e vi sostiene! Vi chiedo di fare tutto il possibile per alleviare le gravi necessita' delle popolazioni colpite, in particolare quelle siriane, come dei profughi e dei rifugiati sempre piu' numerosi''. Questo l'invito e la preghiera di papa Francesco per il conflitto in Siria. Un pensiero per quelle ''amate'' popolazioni giunto oggi nel corso di una udienza ai partecipanti all'86a Assemblea della Riunione delle Opere per l'Aiuto alle Chiese Orientali (R.O.A.C.O.), che si e' svolta in questi giorni a Roma sul tema: ''La situazione dei cristiani e delle Chiese in Egitto, Irak, Siria e in Terra Santa''.

Il papa ha, quindi, pregato il ''Signore della vita'' affidando ''le innumerevoli vittime e implorando la Santissima Madre di Dio perche' consoli quanti sono nella 'grande tribolazione''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech