domenica 26 febbraio | 23:14
pubblicato il 02/set/2013 13:10

Siria: don Carron (Cl), sosteniamo grido papa. Mai piu' la guerra

Siria: don Carron (Cl), sosteniamo grido papa. Mai piu' la guerra

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 2 set - ''Il Papa si appella all'esigenza di pace che si annida nel cuore di ogni uomo per rivolgere un drammatico richiamo alla pace in Siria, e al tempo stesso offre un criterio per affrontare il conflitto: non e' mai l'uso della violenza che porta alla pace, ma l'incontro e il negoziato''. Cosi' don Julian Carron, presidente di 'Comunione e liberazione', commenta l'appello di Papa Francesco per la pace in Siria. ''Si potra' raggiungere una soluzione pacifica solo se tutti guardiamo l'altro non come un nemico da eliminare, ma come un fratello'', afferma il sacerdote, accogliendo il ''pressante invito del Papa'' e sostenendo ''il suo grido - ''Mai piu' la guerra'''.

Cl si unisce alla sua preghiera ''con l'offerta delle nostre giornate, mentre aspettiamo di partecipare con tutti i fratelli e gli uomini di buona volonta' alla grande giornata di digiuno e di preghiera convocata per sabato 7 settembre a Roma, aderendo alle iniziative delle diocesi nel mondo''.

dab/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech