lunedì 16 gennaio | 14:51
pubblicato il 03/ago/2011 13:13

Sindaco Castellammare denuncia: gare deserte per colpa camorra

Luigi Bobbio: in gioco bandi per assegnare chioschi e spiagge

Sindaco Castellammare denuncia: gare deserte per colpa camorra

Milano, 3 ago. (askanews) -Bandi pubblici per assegnare chioschi o spiagge che vanno deserti per colpa della camorra. Così attività economicamente valide restano chiuse. E' la denuncia del sindaco di Castellammare di Stabia, l'ex magistrato Luigi Bobbio, che spiega la situazione con due esempi. In primo luogo i chioschi dell'Acqua della Madonna, chiusi da quando l'ultima gara, avvenuta durante la precedente amministrazione, venne annullata dalla Prefettura perché truccata.La storia si è ripetuta per le spiagge libere attrezzate, il primo bando che avrebbe permesso al vincitore di affittare sdraio, lettini o ombrelloni, è andato a vuoto.A breve sarà ripubblicato il bando sulle spiagge ma Bobbio teme che anche questa volta non andrà a buon fine. L'ennesima occasione mancata di sviluppo per Castellammare.

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%