giovedì 08 dicembre | 13:52
pubblicato il 06/giu/2013 12:27

Sigillo, impresa rosa dietro le sbarre del carcere di Rebibbia

La sfida delle detenute: ricucire il futuro con ago e filo

Sigillo, impresa rosa dietro le sbarre del carcere di Rebibbia

Roma, (askanews) - Il made in Italy finisce dietro le sbarre, per una buona causa. Laboratori sartoriali in carcere da tempo sono una realtà, dove le detenute realizzano manufatti di piccola pelletteria e prodotti artigianali di qualità. Tante microrealtà che ora hanno un coordinamento. Sotto l egida del Ministero di Grazia e Giustizia, con il patrocinio di AltaRoma, è nato Sigillo, una sorta di marchio di garanzia del lavoro in prigione.La sfida è ricucire il futuro con ago e filo come spiega una detenuta nigeriana di Rebibbia. "Quando esco voglio fare una vita tranquilla e con questo lavoro sono sicura che andrà tutto a posto, perchè ho imparato tante cose".In Italia le detenute sono quasi 3.000 e più della metà sa cucire ma soltanto il 5% può contare su vere opportunità lavorative, come spiega Daniela Arronenzi responsabile del negozio Sigillo di Rebibbia. "Certo il carcere è un luogo di problemi, c'è il sovrafollamento, ci sono i tagli, però c'è anche quest'altra parte".Sigillo punta a coinvolgere un numero sempre maggiore di detenute, le donne vengono regolarmente stipendiate dalle cooperative sociali, circa 500 euro al mese, per recuperare, attraverso il lavoro, dignità e futuro.(immagini AFP)

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni