martedì 21 febbraio | 15:26
pubblicato il 12/apr/2013 12:00

Siena, rinviato a giudizio Mussari per aeroporto di Ampugnano

Assieme ad altre otto persone. Prima udienza il 24 ottobre

Siena, rinviato a giudizio Mussari per aeroporto di Ampugnano

Firenze, 12 apr. (askanews) - E' stato rinviato a giudizio Giuseppe Mussari nell'ambito del procedimento sulla privatizzazione dell'Aeroporto di Ampugnano. Oltre all'ex presidente di Banca Mps, il gup di Siena Monica Gaggelli ha rinviato a giudizio altre otto persone. Mussari è accusato del reato di concorso morale in falso in atto pubblico e turbativa d'asta, come l'ex consigliere della Cassa Depositi e Prestiti Luisa Torchia, l'ex amministratore di Galaxy Fund Corinne Suzanne Namblard, l'ex provveditore della Fondazione Mps Marco Parlangeli, due ex presidenti della societa' Aeroporto di Siena, Lorenzo Biscardi ed Enzo Viani e i componenti della commissione di valutazione della procedura Antonio Romoli e Raffaele Rizzi. In cinque sono stati invece prosciolti dall'accusa di abuso di ufficio. La prima udienza e' stata fissata per il 24 ottobre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia