lunedì 27 febbraio | 08:17
pubblicato il 08/feb/2013 12:00

Sicilia/Battiato: Al Turismo non c'è un euro. Hanno rubato tutto

Assessore regionale lancia l'allarme per organizzazione eventi

Sicilia/Battiato: Al Turismo non c'è un euro. Hanno rubato tutto

Palermo, 7 feb. (askanews) - Nelle casse dell'assessorato regionale siciliano al Turismo "non c'è un euro, hanno rubato tutto". A lanciare questa denuncia è stato oggi l'assessore regionale siciliano al Turismo, Franco Battiato, che incontrando i giornalisti a Palazzo d'Orleans ha sottolineato come il panorama dei prossimi eventi culturali sull'isola sia fortemente a rischio di realizzazione. "E' un'affermazione pesante ma è vera - ha detto Battiato -. Quando tu metti una mostra che supera un milione di euro, chi stai chiamando? Io ho fatto una mostra personale a Los Angeles, è costata 2mila euro. Quando tu senti certe cifre, non lo puoi accettare". La società pubblica CineSicilia, controllata dalla Regione, sarà intanto liquidata. L'assessore e il dirigente del dipartimento Turismo, Alessandro Rais, hanno già inviato al presidente Crocetta e all'assessore all'Economia, Luca Bianchi, i documenti per l'avvio della messa in liquidazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech