domenica 11 dicembre | 00:20
pubblicato il 09/apr/2013 18:59

Sicilia: Guardia Costiera italiana ferma un peschereccio tunisino

(ASCA) - Roma, 9 apr - Un peschereccio tunisino e' stato fermato questa notte dai militari della Guardia costiera a 5 miglia dall'isola di Lampione, nel canale di Sicilia. La motovedetta Cp 289 della Guardia Costiera di Lampedusa, impegnata in attivita' di vigilanza e contrasto alla pesca illegale e di tutela delle risorse ittiche, ha sorpreso l'unita' tunisina mentre era intenta a pescare in acque territoriali italiane in violazione alle normative vigenti.

L'imbarcazione lunga circa 20 metri con 13 persone a bordo, e' stata avvicinata dai militari italiani che, riferisce la Guardia costiera, hanno intimato all'equipaggio di salpare le reti e successivamente accompagnato l'unita' nel porto di Lampedusa, dove hanno provveduto a confiscare oltre un km di reti e circa una tonnellata e mezzo di prodotto ittico, per un valore commerciale di 20.000 euro.

Dell'accaduto sono state informate le autorita' tunisine mentre il comandante del peschereccio e' stato denunciato a piede libero alla procura della Repubblica di Agrigento. Alle operazioni ha preso parte anche un pattugliatore della Guardia di Finanza di stanza a Lampedusa.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina