giovedì 08 dicembre | 23:18
pubblicato il 17/feb/2012 10:40

Sì Ue a frutta e verdura dal Marocco. Insorgono agricoltori Sud

In Sicilia si teme per la produzione degli agrumi

Sì Ue a frutta e verdura dal Marocco. Insorgono agricoltori Sud

Palermo, (askanews) - Il parlamento europeo dice sì all'aumento delle quote di scambio di prodotti agricoli e ittici dal Marocco con dazi bassi o pari a zero. E in Italia insorge il mondo agricolo. In particolare sono gli agricoltori del Mezzogiorno a protestare contro questa decisione, su cui per la verità l'assemblea di Strasburgo si è divisa con 369 sì, 225 no e 31 astensioni. L'accordo, che entrerà in vigore dal prossimo primo maggio, prevede l'annullamento delle tariffe doganali sul 55% dei prodotti agricoli e della pesca marocchini a fronte di una riduzione del 70% in dieci anni dei dazi su frutta, verdura e pesce dell'Unione Europea. Per gli agricoltori siciliani il rischio ora è di veder sbarcare sui propri mercati arance a 17 centesimi al chilo o limoni a 15 centesimi, mettendo fuori concorrenza la produzione isolana. "Uno scenario devastante" secondo la Coldiretti siciliana. Le proteste degli agricoltori non solo siciliani ma di tutt'Europa sono giunte a Strasburgo che ha previsto misure di salvaguardia per prodotti sensibili, come fragole, pomodori, cocomeri e aglio. Ma gli agrumi per ora non sono contemplati.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni