martedì 28 febbraio | 16:18
pubblicato il 16/ott/2013 12:17

Shoah: Marino, Roma no teatro di teste vuote e rasate

(ASCA) - Roma, 16 ott - ''Quest'anno celebriamo il 16 ottobre 1943 a poche ore dalla morte di uno dei piu' atroci nazisti e nagazionisti. La mia coscienza mi ha imposto una scelta netta e inequivocabile. Non potevo permettere che l'addio a un criminale nazista si trasformasse in una parata revisionista''. Cosi' il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nel corso del suo intervento alla Sinagoga in occasione dei 70 anni dal rastrellamento del ghetto. Marino ha spiegato che Roma ''non potra' mai essere il teatro dei burattini dalle teste piu' vuote che rasate. Lo facciamo nel nome dei romani che il 16 ottobre del 1943 furono deportati''.

bet/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech