martedì 24 gennaio | 16:01
pubblicato il 17/gen/2013 13:12

Shoah: celebrazioni 'Giorno Memoria' dedicate a resistenza ebraica

Shoah: celebrazioni 'Giorno Memoria' dedicate a resistenza ebraica

(ASCA) - Roma, 17 gen - Sono stati presentati a Palazzo Chigi, alla presenza del ministro per la Cooperazione internazionale e l'Integrazione Andrea Riccardi, gli eventi per le celebrazioni del 'Giorno della Memoria' (27 gennaio), tutti patrocinati dal Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i vari eventi, che quest'anno metteranno in luce soprattutto il ruolo della resistenza ebraica nei ghetti e nei campi di concentramentO, la tavola rotonda il cui tema sara' 'Il coraggio di resistere', promossa dal Comitato di Coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah della Presidenza del Consiglio dei Ministri, organizzata in collaborazione con l'Unione delle Comunita' Ebraiche Italiane, che sara' introdotta dal ministro Riccardi.

Da segnalare anche la mostra ''1938-1945. La persecuzione degli ebrei in italia. Documenti per una storia'' che si svolgera' nella Reggia di Caserta e presentera' 38 pannelli sulla persecuzione degli ebrei nel casertano e in generale in tutta la Campania. A Milano invece, il 27 gennaio, nel corso di una cerimonia presso il Memoriale Binario 21, cui partecipera' Andrea Riccardi, verra' presentato, in collegamento diretto con il Museo di Yad Vashem, il Libro dal titolo ''Testimonianza- Memoria della Shoah a Yad Vashem'', traduzione italiana del libro ''To Bear Witness''. ''Lo scopo della giornata della memoria - ha detto il presidente dell'Unione delle Comunita' Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, durante la conferenza stampa - e' quello di guardare al passato e vedere al futuro, oltre ad avere un obiettivo educativo. Dopo aver affrontato in passato le origini delle dittature e il fenomeno internet, che in molti casi si e' posto come strumento di propoganda nazista, quest'anno, per il settantesimo anniversario della resistenza nel ghetto di Varsavia, metteremo l'accento su coloro che si sono opposti attivamente al nazismo''. ''Durante la rivolta nel ghetto di Varsavia - ha concluso Gattegna - gli ebrei hanno scelto di non morire passivamente dando un esempio al mondo. I vincitori sul piano militare sono stati certamenti i nazisti, ma sul piano morale hanno vinto i combattenti del ghetto''.

red/dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4