domenica 22 gennaio | 00:36
pubblicato il 25/ott/2014 13:08

Sequestro beni da 500mila euro a boss mafioso di Palermo

Sigilli ad attività commerciali, terreni e conti correnti

Sequestro beni da 500mila euro a boss mafioso di Palermo

Palermo, (Askanews) - Beni per oltre 500mila euro sono stati sequestrati dalla Polizia di Palermo a Giulio Caporrimo, reggente del mandamento mafioso di "San Lorenzo - Tommaso Natale".

L'indagine ha permesso di individuare e sequestrare il cospicuo patrimonio, costituito da una azienda attiva nell'ambito dei servizi di lavanderia industriale, oltre a beni immobili, rapporti bancari e polizze assicurative.

L'azienda, anche se formalmente intestata ad un parente, era nella disponibilità diretta del boss che, in virtù della sua posizione all'interno di Cosa Nostra, ha potuto investire ingenti capitali di provenienza illecita, in particolare da estorsioni.

Il reggente del mandamento, inoltre, gestiva la cassa della famiglia mafiosa di Tommaso Natale con la quale provvedeva anche al mantenimento in carcere degli associati detenuti.

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4