martedì 06 dicembre | 11:48
pubblicato il 12/dic/2012 12:32

Sequestrati beni per 26 milioni a eredi del broker della malavita

Requisito il patrimonio dell'immobiliarista romano Danilo Sbarra

Sequestrati beni per 26 milioni a eredi del broker della malavita

Roma (askanews) - Un'intera carriera imprenditoriale svolta ai margini dei traffici e delle attività delittuorse di mafia e camorra e delle Bande della Magliana e della Marranella: sono i contorni della vita dell'imprenitore edile romano Danilo Sbarra, morto nel 2006, dopo aver messo da parte un patrimonio di oltre 26 milioni di euro, in beni mobili e immobili, grazie soprattutto al suo lavoro da usuraio e riciclatore per conto dei clan e dei gruppi criminali che operavano nella Capitale. Patrimonio ora sequestrato agli eredi di Sbarra dagli uomini della Guardia di Finanza di Roma.In particolare si tratta di 54 unità immobiliari tra Vieste e Sabaudia, 3 terreni tra Sabaudia e Latina, 5 automobili, quote societarie di 7 società operanti in Lazio e diversi conti correnti.Il legame trentennale tra Sbarra e la mafia è emerso sin dalle prime testimonianze di pentiti come Pasquale Galasso che definiva l'immobiliarista il prestanome degli investimenti immobiliari di Pippo Calò, ritenuto il cassiere della mafia e il referente romano del capo della Cupola, Totò Riina.Come una sorta di broker della malavita, Sbarra avrebbe reinvestiti (ripulendoli) anche i proventi dello spaccio di droga e delle attività illecite delle bande della Magliana e della Marranella. Lavoro che avrebbe assicurato alla malavita importanti benefici grazie al riciclaggio del denaro sporco e allo stesso imprenditore una rapida ascesa economica.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari