giovedì 08 dicembre | 19:16
pubblicato il 22/lug/2011 15:53

Sequestrate al porto di Gioia Tauro, dieci tonnellate di farmaci

In un container finto Viagra e antidolorifici taroccati

Sequestrate al porto di Gioia Tauro, dieci tonnellate di farmaci

Falsi e dannosi per la salute: la Guardia di Finanza e dall'Agenzia delle Dogane di Reggio Calabria hanno sequestrato oltre dieci tonnellate di farmaci contraffatti all'interno di un Container nel porto di Gioia Tauro. I farmaci, tra cui 'pillole blu' contenenti il principio attivo del Viagra e un potente anti dolorifico derivato dagli oppioidi, provenivano dal Medio Oriente. L'ingente quantitativo di medicine false stava per essere immesso sul mercato italiano, con un elevato rischio per la popolazione. Secondo una recente indagine circa 77 milioni di cittadini europei hanno ammesso di aver acquistato il Viagra senza necessarie prescrizioni mediche e proveniente da fonti illecite. Le pastiglie "dell'amore" taroccate possono contenere sostanze nocive, come il veleno per topi, l'acido borico, la pittura a base di piombo o anche inchiostro blu per stampanti.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni