martedì 17 gennaio | 05:59
pubblicato il 06/mar/2013 15:36

Sede vacante: chi e' il card. Odilo Pedro Scherer (Brasile)

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 6 mar - Il Cardinale Odilo Pedro Scherer, Arcivescovo metropolita di Sao Paulo (Brasile), e' nato il 21 settembre 1949 a Sao Francisco, municipio di Cerro Largo (RS), nella diocesi di Santo Angelo (Brasile). I suoi genitori si chiamavano Edwino Scherer e Francisca Wilma Steffens. Creato e pubblicato Cardinale da Benedetto XVI nel Concistoro del 24 novembre 2007, del Titolo di Sant'Andrea al Quirinale.

Ha compiuto gli studi al seminario minore Sao Jose' a Curitiba. Quindi ha studiato filosofia al seminario maggiore Rainha dos Apostolos e teologia allo Studium theologicum, sempre a Curitiba. Poi ha studiato presso la facolta' di educazione all'universita' di Passo Fundo (1970-1975).

Ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale il 7 dicembre 1976 a Quatro Pontes, in diocesi di Toledo. Dal 2003 al 2007 e' stato segretario generale della Conferenza episcopale brasiliana. Il 21 marzo 2007 e' stato nominato arcivescovo di Sao Paulo. E' succeduto nell'incarico al cardinale Claudio Hummes, nominato da Benedetto XVI prefetto della Congregazione per il Clero.

Sempre nel 2007 ha svolto l'incarico di segretario generale aggiunto della quinta Conferenza generale dell'episcopato latinoamericano e dei Caraibi, svoltasi ad Aparecida, che ha visto la partecipazione del Papa. E proprio come arcivescovo di Sao Paulo ha accolto Benedetto XVI pellegrino in Brasile dal 9 al 14 maggio di quest'anno. A Sao Paulo il Papa ha canonizzato Frei Galvao, a cui egli e' particolarmente legato cosi' come tutta la gente della sua arcidiocesi.

Ha indicato proprio nell'insegnamento e nella testimonianza di Benedetto XVI a Sao Paulo e ad Aparecida i punti centrali della sua missione come pastore: la centralita' della parola di Dio, la forza della carita', con una particolare attenzione alle tante ''sacche'' di poverta' che contraddistinguono tragicamente la realta' brasiliana. E ancora, l'attenzione ai giovani, la catechesi, la formazione, la difesa della vita e la riaffermazione della centralita' della famiglia nella societa'.

Tra le sue opere principali, da ricordare Justo sofredor: uma interpretacao do caminho de Jesus e do discipulo (1995). Presidente delegato alla 12a Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi (Ottobre 2008). dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello