lunedì 20 febbraio | 05:37
pubblicato il 05/mar/2013 15:43

Sede vacante: cardinali discutono di rinnovamento e situazione Chiesa

Sede vacante: cardinali discutono di rinnovamento e situazione Chiesa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 5 mar - Anche se questo pomeriggio non si svolgera' la sessione pomeridiana delle Congregazioni generali, i 148 cardinali giunti a Roma stanno intensificando colloqui e contatti in vista del Conclave. Una accelerazione che si e' notata anche con la minore voglia da parte di quasi tutti i porporati di esporsi e di dialogare con la stampa presente, che ormai sta letteralmente 'assediando' le Mura Leonine con un 'esercito' di piu' di 5 mila giornalisti.

Bocche cucite oggi all'entrata e all'uscita dai lavori nell'Aula Grande del Sinodo dove, intanto, mancano all'appello solo 5 cardinali elettori per poter dire la parola definitiva sulla data dell'inizio del Conclave. Se nelle Congregazioni in due giorni ci sono stati 33 interventi da parte di altrettanti cardinali, e' stata rispettata la piena liberta' di potersi esprimere senza una limitazione dei tempi. Ovviamente c'e' il massimo riserbo sui contenuti dei temi toccati e sulle questioni poste in agenda. Nessuna conferma, quindi, sull'aver trattato pubblicamente, gia' alle prime battute delle discussioni, temi scottanti come quelli di Vatileaks, dello Ior o della crisi che, sotto tanti punti di vista, sta attraversano il corpo ecclesiale.

Un accenno e' venuto, pero', dal portavoce Vaticano padre Federico Lombardi che ha riferito ai giornalisti che tra le questioni messe sul tavolo dai cardinali di tutto i mondo ci sono anche quelle legate al ''rinnovamento della Chiesa alla luce del Concilio Vaticano II e alla situazione della Chiesa''. Altri porporati hanno, invece, soluto affrontare (e conoscere) la situazione legata ''all'attivita' della Santa Sede e dei diversi dicasteri e il loro rapporto con gli episcopati''. Ma non sono mancati, ha fatto intendere padre Lombardi, anche attenzioni piu' pastorali come quelle legate alle ''esigenze della nuova evangelizzazione nel mondo, nelle diverse situazioni culturali''. A parlare al momento sono stati cardinali in rappresentanza di tutti i continenti. Una discussione, sempre svolta, comunque, e' stato assicurato, ''in piena liberta' ed espressivita'''. E che i cardinali, prima di giungere ad una elezione che appare cosi' importante dopo la rinuncia di Benedetto XVI vogliono conoscersi e conoscere in maniera approfondita per poter assumere la decisione piu' giusta, e' confermata anche dal fatto che proprio la questione (tanto attesa dai giornalisti) della data di inizio del Conclave e' ancora ''completamente aperta alla considerazione dei porporati'' i quali vogliono procedere, ha chiarito sempre Lombardi, ''senza affrettare le cose''.

Non e' un caso, forse, che i lavori di allestimento della Cappella Sistina, inizieranno solo questo pomeriggio. Anche la decisione di non tenere ne' oggi ne' domani pomeriggio le Congregazioni generali e' da leggersi come un segno di accelerazione dei tempi. ''I cardinali - ha infatti spiegato Lombardi - vogliono organizzare i loro tempi da loro stessi, per assumere informazioni, conoscersi e valutare. Nelle Congregazioni si lavora, ovviamente, solo tra cardinali ma nel resto del tempo sono liberi di prepararsi e riflettere acquisendo le informazioni da chi ritengono piu' affidabile, sia esso cardinale o no''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia