giovedì 23 febbraio | 21:56
pubblicato il 02/feb/2011 21:30

Secondo l'autopsia Elisa Benedetti è morta per assideramento

Per quanto riguarda la droga si aspettano esami tossicologici

Secondo l'autopsia Elisa Benedetti è morta per assideramento

Perugia, 2 feb. (askanews) - Insufficienza cardio-respiratoria provocata dal freddo. L'autopsia confermerebbe la tesi 'della prima ora' sulla morte di Elisa Benedetti, la 25enne di Città di Castello scomparsa sabato scorso e trovata morta lunedì mattina in una zona impervia di Civitella Benazzone. Per la giovane la morte è arrivata per assideramento. Nessuna ferita o lesione è stata trovata sul corpo della giovane e l'esame autoptico ha escluso anche la violenza sessuale. Il medico legale non esclude che l'assunzione di droga possa avere rappresentato una concausa della morte, ma per averne al certezza bisognerà attendere l'esito degli esami tossicologici.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech