giovedì 19 gennaio | 03:51
pubblicato il 12/lug/2013 12:24

Scuola: Save the children, 50mln bambini non ci vanno perche' arruolati

Scuola: Save the children, 50mln bambini non ci vanno perche' arruolati

(ASCA) - Roma, 12 lug - Sono circa 50 milioni i bambini tra i 6 e i 15 anni senza accesso all'educazione a causa dei conflitti che mettono in ginocchio i loro paesi, di cui 28,5 milioni iscritti alle scuole elementari, oltre la meta' bambine, e circa 20 milioni alle superiori. Nel 2012, sono stati 3.600 gli attacchi di vario tipo per impedire ai bambini l'accesso all'educazione, tra i quali si contano violenze, bombardamenti di scuole, reclutamento dei minori in gruppi armati, torture e intimidazioni contro bambini e insegnanti sfociate in morti o ferimenti gravi. Questi alcuni dei dati diffusi oggi dal nuovo rapporto di Save the Children sull'impatto che i conflitti armati hanno sull'educazione, elaborato dall'organizzazione in collaborazione con l'Education for All Global Monitoring Report dell'Unesco. Nel rapporto si legge che continua a peggiorare la situazione in Siria, dove si concentra oltre il 70% dei 3.600 attacchi del 2012: nei mesi passati, 3.900 scuole siriane sono state distrutte, danneggiate o occupate per fini diversi da quelli educativi. Nel Sud est asiatico e nell'Africa sub-sahariana la problematica della lontananza dai banchi investe soprattutto le bambine. Anche in alcuni Paesi del Sud America l'allarme e' sempre acceso soprattutto per il reclutamento di ragazzi e ragazze nei corpi armati. ''In alcune delle aree piu' critiche del mondo, l'educazione e' per i bambini l'unica possibilita' per avere un futuro migliore'' dichiara Valerio Neri, direttore generale di Save the Children Italia ''Gli attacchi per impedire loro di andare a scuola evidenziati nel nostro rapporto si traducono in un furto perpetrato del loro futuro, un saccheggio di opportunita' che dovremmo invece offrirgli per scoprire e valorizzare il loro potenziale. Le scuole dovrebbero essere luoghi sicuri, non campi di battaglia dove i bambini sono vittime di crimini orrendi. Questo e' un prezzo che i minori pagheranno per tutta la loro vita''. ''Le guerre arrestano il progresso, ogni anno impediscono a milioni di bambini di sedere tra i banchi di scuola'' dichiara Pauline Rose, Direttore del Global Monitoring Report ''La nostra analisi dimostra che i bambini allontanati dai sistemi educativi a causa delle guerre rischiano di essere dimenticati. Molti di loro non completeranno mai il ciclo di studi, e saranno segnati a vita, fisicamente e psicologicamente''.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina