martedì 06 dicembre | 02:18
pubblicato il 25/feb/2012 12:16

Scuola/ Profumo allo Zen: Lo Stato c'è, ripartire da qui

Il ministro nella scuola "di frontiera" intitolata a Falcone

Scuola/ Profumo allo Zen: Lo Stato c'è, ripartire da qui

Palermo, 25 feb. (askanews) - "Benvenuto non a Palermo, ma allo Zen. Che è qualcosa di diverso. Qualcosa di più particolare". In questa frase con cui Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso nel '92, ha accolto il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo nella scuola intitolata a suo fratello Giovanni, è racchiuso il senso della quotidianità di un istituto comprensivo "di frontiera", inserito nel contesto di uno dei quartieri più difficili d'Italia, in cui i continui assalti dei vandali fanno il pari con lo straordinario spirito di sacrificio di insegnanti che credono, nonostante tutto, nella possibilità di un futuro migliore per i loro alunni. Il ministro Profumo ha avuto modo di incontrare i ragazzi, i loro genitori, per capirne le esigenze; raccogliere gli appelli degli insegnanti, e saggiare personalmente le condizioni della scuola, dove anche una porta di legno di un bagno può essere un lusso. Dove un cubo di cemento fatiscente, con gli ingressi e le finestre murate, viene definito "casa del custode", o dove la palestra è chiusa da anni perché presa di mira costantemente dai vandali. Profumo ha ascoltato e osservato tutto questo. Sa bene che i problemi non si risolvono tutti insieme, subito. Ma questa sua visita è "la testimonianza della presenza dello Stato". "Vorrei - ha detto - che ci sia una continuità nel rapporto con questa scuola e abbiamo già individuato una figura del ministero che si occuperà proprio di questo. In questa parte d'Italia vivono tante persone per bene, e alle quali giusto dare un segnale. Dobbiamo ripartire proprio da qui".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari