sabato 10 dicembre | 15:58
pubblicato il 23/gen/2014 16:16

Scuola, presidi: invisibili per Governo, indispensabili per Paese

Sit-in davanti a ministero Istruzione contro politica dei tagli

Scuola, presidi: invisibili per Governo, indispensabili per Paese

Roma (askanews) - "Invisibili per il Governo, indispensabili per il Paese". questo lo slogan lanciato dall'Associazione Nazionale Presidi nel corso del sit-in, organizzato a Roma davanti al ministero dell'Istruzione, cui hanno preso parte 800 dirigenti scolastici giunti da tutta Italia per protestare contro la drastica politica dei tagli voluta dal governo. Come sottolinea il presidente della Anp Giorgio Rembado. "Negli ultimi due anni l'organico dei dirigenti è diminuito del 25%, da 10.400 a 8mila, e il nostro datore di lavoro ha la pretesa di ridurci la retribuzione anziché aggiornarla".Una delegazione dell'associazione nazionale presidi ha incontrato alcuni parlamentari del partito democratico che hanno assicurato solidarietà e sostegno alle rivendicazioni dei dirigenti scolastici.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina