giovedì 23 febbraio | 13:22
pubblicato il 10/apr/2013 18:44

Scuola: Miur, arriva nuova prepagata 'Carta dello Studente - IoStudio'

(ASCA) - Roma, 10 apr - Parte la Campagna di educazione finanziaria del ministero dell'Istruzione, Universita' e Ricerca (Miur) e Poste Italianediretta agli studenti della scuole secondarie di II grado, con il lancio dello strumento di pagamento integrato alla ''Carta dello Studente - IoStudio''. Il progetto di educazione finanziaria e' stato illustrato oggi a Roma nella sede del Miur dal ministro Francesco Profumo e dall'Ad di Poste Italiane Massimo Sarmi. ''Attraverso questa ulteriore operazione - spiega il ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca Francesco Profumo - la nostra scuola si allinea ai migliori standard internazionali, con una carta in grado di attestare lo status di studente non solo in Italia, ma anche all'estero''. ''E' poi di particolare significato che una parte dei proventi ricavati da Poste Italiane attraverso l'utilizzo delle funzioni di pagamento della carta - conclude Profumo - contribuiranno all'istituzione del Fondo per il Diritto allo Studio che sosterra' la realizzazione e promozione dei progetti nazionali per l'accesso allo studio''.

La Carta dello Studente - IoStudio oltre ad avere la funzionalita' istituzionale di carta di riconoscimento dello status di studente e permettere la fruizione dei servizi e delle agevolazioni per il mondo della cultura offerti dal Miur sara' integrata con una serie di funzioni finanziarie proprie della Postepay con annesso sistema di sconti, basato sull'iniziativa Sconti BancoPosta - che prevede l'accredito diretto sul conto ogni 10 euro risparmiati, trasformandosi cosi' in un borsellino elettronico nel quale, ad esempio, i genitori potranno versare ai ragazzi la ''paghetta'' settimanale. Sulla carta, inoltre, potranno poi essere accreditate le borse di studio ottenute dagli studenti e ogni altro sussidio previsto per i ragazzi delle scuole secondarie. Come ogni anno - aggiunge il Miur - le carte verranno distribuite dalle segreterie scolastiche a tutti gli studenti frequentanti, ma dal prossimo anno scolastico le famiglie potranno scegliere di attivare gratuitamente le funzioni finanziarie per garantire ai loro figli uno strumento di pagamento sicuro, inibito ad acquisti non sicuri e con la garanzia della tracciabilita' degli acquisti.

Sara' possibile associare una SIM alla PostePay per accedere ai servizi che consentiranno di effettuare direttamente dal cellulare operazioni informative (verifica saldo e ultimi movimenti della Postepay) e operazioni dispositive (ricarica Postepay e SIM, pagamento bollettini).

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech