mercoledì 18 gennaio | 21:49
pubblicato il 21/ago/2013 12:15

Scuola: Federconsumatori, mille euro a studente per il nuovo anno

Scuola: Federconsumatori, mille euro a studente per il nuovo anno

(ASCA) - Roma, 21 ago - Una spesa di circa mille euro: questo il risultato del monitoraggio effettuali dall'osservatorio nazionale federconsumatori che, in vista dell'inizio del nuovo anno scolastico, ha osservato che la spesa per il corredo di ogni studente passera' da 488 euro dello scorso anno ai 499,50 di quest'anno, con un rincaro del +2,4%.

Quest'anno mediamente per i libri e di 2 dizionari si spenderanno 521 euro per ogni ragazzo, il +2,8% rispetto allo scorso anno (calcolo effettuato prendendo in considerazione scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici).

Per Federconsumatori, quindi, anche per quest'anno la spesa maggiore sara' quella per i libri di testo, zaini, astucci pieni, borse a tracolla, mentre rimangono pressoche' invariati i prezzi di matite, quadernoni e quaderni.

Per alcune classi gli aumenti sono pero' piu' marcati rispetto alla media, e' questo il caso, ad esempio, degli alunni della prima media e del primo liceo, i quali, per l'acquisto dei libri, dovranno far fronte ad aumenti del 5-6%. Nello specifico, uno studente di prima media spendera' mediamente per i libri di testo con 2 dizionari 475,78 euro (il +5% rispetto allo scorso anno), a cui si aggiungono 499,50 euro per il corredo scolastico ed i ricambi durante l'intero anno, per un totale di 975,28 euro.

Per quanto riguarda invece un ragazzo di prima liceo, spendera' per i libri di testo e 4 dizionari 787,05 euro (il 6% in piu' rispetto allo scorso anno) a cui si aggiungono 499,50 euro per il corredo scolastico ed i ricambi, per un totale di 1.286,55 euro.

''Al di la' di tali aumenti, la spesa relativa al corredo ed ai testi scolastici incidera' notevolmente sui bilanci delle famiglie, soprattutto in un momento di crisi come quello che stanno attraversando attualmente'' - dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti. Per questo, secondo Federconsumatori, Ministero ed enti locali dovrebbero potenziare le agevolazioni per l'acquisto dei libri destinate alle famiglie meno abbienti. Il Ministero, inoltre, dovrebbe avviare controlli piu' severi sullo sforamento dei tetti di spesa che, soprattutto nei licei, vengono puntualmente superati. A tale proposito invitiamo le famiglie a segnalarci, come ogni anno, tali situazioni.

Per Federconsumatori queste spese si possono contenere incentivando al massimo l'editoria elettronica (un dizionario online puo' costare solo 8 euro); rendendo disponibili in rete gli aggiornamenti per le nuove edizioni, senza obbligare l'alunno ad acquistare necessariamente un testo nuovo e, infine, ampliando i prestiti dei testi da parte delle scuole.

red/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina