lunedì 05 dicembre | 05:31
pubblicato il 26/apr/2011 05:12

Scuola/ Da oggi primi ritorni in classe dopo la pausa pasquale

Vacanze finite a Bolzano, in Piemonte si prolunga fino 1 maggio

Scuola/ Da oggi primi ritorni in classe dopo la pausa pasquale

Roma, 26 apr. (askanews) - Per una parte degli otto milioni di studenti ed un milione di docenti italiani le vacanze di Pasqua sono già al termine: in base a quanto stabilito dalle giunte locali, oggi le lezioni riprenderanno regolarmente nella provincia di Bolzano, dove comunque erano iniziate già da domenica 17 aprile. Domani la campanella tornerà a suonare in quasi tutte le regioni: Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta e Veneto. Il giorno dopo, giovedì 28, è previsto il ritorno sui banchi in Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Lazio ed in provincia di Trento. Gli ultimi a tornare in classe saranno gli alunni e i docenti del Piemonte, dove le lezioni riprenderanno solo lunedì 2 maggio. Per alcuni studenti e docenti il prossimo stop delle lezioni è fissato tra poche settimane, in corrispondenza delle elezioni amministrative: a metà maggio (ma anche due settimane dopo dove sarà necessario svolgere i ballottaggi) negli istituti individuati come seggi la didattica si fermerà per tre giorni. Calendario diversificato anche per la fine dell'anno scolastico: quest'anno i più solleciti saranno studenti e professori di Puglia e Marche, dove l'ultimo giorno di attività didattica è previsto per il prossimo 8 giugno. Il giorno dopo sarà la volta del Veneto, seguito dalla Sardegna il 10 giugno. Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria e Valle d'Aosta termineranno le lezioni sabato 11 giugno. In Liguria il 15 giugno. Gli ultimi a lasciare i banchi saranno gli alunni del Trentino, il 16 giugno. Per tutte le scuole d'infanzia, invece, la data di chiusura sarà quella di giovedì 30 giugno. Gli studenti delle classi terminali dovranno comunque confrontarsi con la tradizionale 'coda', dovuta agli esami di fine corso: per mezzo milione di candidati la verifica scritta standard preparata dall'Invalsi, da un paio d'anno obbligatoria per tutti coloro che intendono conseguire la licenza media, si svolgerà il 20 giugno alle 8,30; 48 ore dopo, il 22 giugno, sempre alle 8,30 prenderà invece il via la maturità.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari