martedì 21 febbraio | 13:54
pubblicato il 08/ago/2013 10:44

Scuola: Anief-Confedir,truffa abilitare 29mila docenti con Tfa ordinario

Scuola: Anief-Confedir,truffa abilitare 29mila docenti con Tfa ordinario

(ASCA) - Roma, 8 ago - ''A che serve conseguire un'abilitazione all'insegnamento se si puo' insegnare senza e in virtu' dello stesso servizio poterla conseguire con i percorsi abilitanti speciali riservati? Sono stranezze di un Paese dove e' possibile insegnare senza l'abilitazione e una volta conseguita si deve rinunciare all'esercizio della professione. Se non e' una beffa, allora e' una truffa di Stato''. Cosi' Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir, commenta in una nota la richiesta di autorizzazione presentata dal ministro dell'istruzione Maria Chiara Carrozza a Mef e Funzione Pubblica per poter bandire un secondo ciclo di tirocinio formativo attivo ordinario, con oltre 29.000 posti da assegnare specificando pero' che i vincitori non entreranno nelle graduatorie ad esaurimento (GaE).

E quindi, per il sindacato, hanno ragione i neo-abilitati a protestare oggi alle 12 a Montecitorio. Il sindacato si dice indignato dalla ferma opposizione del Ministro a collocare gli idonei che usciranno dai tirocini formativi attivi (Tfa) ordinari nelle graduatorie ad esaurimento: secondo Carrozza, questa soluzione ''sarebbe contraria a precise disposizioni legislative, che a partire dal 2006 hanno ripetutamente disposto l'impossibilita' di integrare le graduatorie''. In effetti, le modifiche al Regolamento n. 81 introdotte dall'art. 15, vietano l'inserimento nella terza fascia delle graduatorie ad esaurimento, gia' previsto per i docenti abilitati presso le Ssis o i corsi ex-lege 143/04.

Ma quel regolamento, secondo il sindacato, introduce un divieto senza averlo sottoposto alle Commissioni parlamentari di competenza. E poiche' si tratta di un passaggio ineludibile, Anief-Confedir si impegnera' per modificare la posizione del Miur operando su due livelli: sia con proposte emendative, sia presentando ricorsi in tribunale. In entrambi i casi, l'obiettivo e' fare in modo che gli abilitati dell'ultimo periodo, attraverso Tfa ordinari e Pas, prossimi all'avvio, siano inclusi nelle graduatorie provinciali che danno diritto alle supplenze annuali e alle immissioni in ruolo.

''Riteniamo irricevibile - continua Pacifico - la risposta data dal ministro Carrozza alla richiesta di inserimento nelle GaE dei docenti abilitati dalle Universita'. Quelle stesse universita' che per dieci anni rilasciavano le stesse abilitazioni che oggi sono considerate carta straccia. A questo punto sara' il Tar a decidere se ha ragione il ministro o i migliaia di docenti che si sono abilitati a loro spese per andare ad insegnare. E non perche' avevano soldi e tempo da perdere''.

''L'incoerenza del Ministro - incalza Pacifico - ci sorprende: come e' possibile programmare l'accesso ai Tfa, sulla base dei posti disponibili nel triennio, e poi vietare a chi consegue l'abilitazione, al termine di quei corsi programmati, di potersi inserire nelle GaE? Negando, quindi, l'attribuzione a scorrimento di quegli stessi posti individuati per poter essere ricoperti da personale selezionato e preparato appositamente''.

Per questi motivi, Anief-Confedir impugnera' la decisione del Miur rivolgendosi direttamente al Tar Lazio affinche' il regolamento venga sospeso per eccesso di delega e perche' ha violato i principi costituzionali di parita', uguaglianza e ragionevolezza rispetto ai percorsi abilitanti pregressi.

''Le abilitazioni non sono pezzi di carta insignificanti, conseguite solo per acquisire punteggi e referenze, ma corrispondono a certificazione delle competenze, maturate quasi sempre da giovani docenti al termine di una dura selezione e formazione. Ora il Governo deve decidere: questi giovani - conclude Pacifico - meritano di essere assunti oppure si deve dire loro che l'abilitazione acquisita non serve a nulla e verranno lasciati fuori dalla scuola a tempo indeterminato?''.

red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia