domenica 26 febbraio | 16:34
pubblicato il 13/gen/2014 16:28

Scuola: Anief, 0,1% docenti sono under30. Carrozza apra graduatorie

Scuola: Anief, 0,1% docenti sono under30. Carrozza apra graduatorie

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - In Italia solo lo 0,1% degli insegnanti ha meno di 30 anni, il 60% piu' di 50. E' quanto emerso da uno studio fatto da Il Sole 24 ore, ripreso dal sindacato Anief che si e' appellato al ministro Carrozza e al Governo affinche' vengano aperte le graduatorie ai giovani gia' abilitati e idonei al concorso a cattedra. ''Sarebbe un provvedimento a costo zero - ha dichiarato Marcello Pacifico, presidente dell'Anief - anzi farebbe addirittura risparmiare allo Stato riducendo la spesa maggiorata che deve affrontare per gli stipendi dei precari.'' L'Italia e' il Paese con meno giovani docenti di tutta l'area Ocse: solamente lo 0,1% dei nostri insegnanti di ruolo ha meno di 30 anni. Mentre il 60% ha piu' di 50 anni, contro una media Ocse del 36%. Se si vuole invertire questo triste doppio primato occorrono interventi urgenti e mirati. Ad iniziare, secondo una nota di Anief, dall'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento dei circa 11mila nuovi abilitati con il Tfa ordinario, dei 7mila laureati risultati idonei all'ultimo concorso a cattedra ancora non immessi in ruolo e delle tante migliaia di ragazzi e ragazze che ogni anno si laureano in scienze della formazione primaria. Lo stesso ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza aveva affermato, nel corso di un'intervista su Rai3 che si trattava ''di un tema da affrontare, come si e' iniziato con la stabilizzazione degli insegnanti di sostegno''. ''Se il tema vuole essere affrontato - ha continuato Marcello - lo si faccia finalmente con le azioni concrete. E non i con i soliti proclami. A costo di rivedere la questione a 360 gradi. Anche perche' anche su questo fronte i numeri ci dicono che siamo impietosamente indietro rispetto a tutti gli altri: l'Ocse ha detto che nel 2011 nelle scuole secondare italiane di insegnanti sotto i 30 anni non c'era traccia. Ed e' tutto dire che il nostro era l'unico Paese a trovarsi in questo stato''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech