martedì 06 dicembre | 02:04
pubblicato il 04/giu/2013 15:22

Scuola: Anci incontra ministro Carrozza. Sicurezza in primo piano

Scuola: Anci incontra ministro Carrozza. Sicurezza in primo piano

(ASCA) - Roma, 4 giu - Si e' tenuto ieri sera l'incontro tra una delegazione dell'Associazione dei comuni italiani (Anci) guidata dal Presidente Alessandro Cattaneo e il Ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza. Ad accompagnare il Presidente Cattaneo la Delegata dell'Associazione alla scuola, Daniela Ruffino e il Segretario generale, Veronica Nicotra. Tra i temi trattati, quello dell'edilizia scolastica, delle scuole dell'infanzia, delle sezioni primavera, delle mense scolastiche e degli istituti superiori di studi musicali. Questo quanto riportato in un comunicato della stessa Anci.

''L'emergenza dell'edilizia scolastica e' un problema serio e reale - ha sottolineato Cattaneo nel corso dell'incontro - il cui aspetto piu' importante e' quello legato alla sicurezza strutturale. Parliamo infatti di un patrimonio immobiliare di circa 40 mila edifici, il 44% dei quali costruiti tra il 1961 e il 1980 (il 4% addirittura prima del 1900), che necessitano di interventi urgenti di messa in sicurezza, oltre agli adeguamenti necessari per stare al passo con la nuova didattica incentrata sull'innovazione tecnologica o l'efficientamento energetico''.

Per questo il Presidente Anci ha ribadito al Ministro Carrozza la necessita' di un '''piano condiviso con gli Enti locali, sia per la messa in sicurezza che per la costruzione di nuovi edifici scolastici, con la certezza di risorse adeguate e stabili nel tempo che consentano una programmazione territoriale. Risorse - ha sottolineato Cattaneo - di cui Comuni e Province siano i destinatari diretti al fine di consentirne un piu' rapido impiego''.

''Senza dimenticare poi - ha concluso Cattaneo - la richiesta che l'Anci rinnova da lungo tempo di escludere le spese di edilizia scolastica dal patto di stabilita'''.

Per quanto riguarda le cosiddette ''sezioni primavera'', la delegata Anci all'istruzione Ruffino ha affermato che '''la richiesta formulata al ministro Carrozza e' quella di prevedere la messa a sistema dell'esperienza molto positiva riscontrata in questi sette anni di sperimentazione. Le sezioni primavera hanno infatti consentito ai Comuni di ''alleggerire' le liste di attesa degli asili nido, consentendo anche un risparmio per le famiglie. Per questo, come Anci, riteniamo necessario prevedere un incremento e una stabilizzazione delle risorse dedicate a tale finalita''' ''L'Anci - ha concluso Ruffino - consapevole della delicata situazione finanziaria del nostro Paese, come sempre agira' con assoluta lealta' e di concerto con il ministero, ma abbiamo la necessita' che ci sia altrettanta consapevolezza da parte del Governo su quelle che sono le esigenze e soprattutto i problemi dei Comuni sui temi della scuola.

Problemi che devono essere affrontati con urgenza''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari