giovedì 23 febbraio | 22:33
pubblicato il 12/set/2014 12:00

Scuola, allarme dispersione: nel 2013 in 110mila via dai banchi

In Campania il 22,2% dei 18-24enni fuori da ogni formazione

Scuola, allarme dispersione: nel 2013 in 110mila via dai banchi

Roma, 12 set. (askanews) - Allarme dispersione scolastica in Italia: secondo un dossier di Save the Children nel nostro Paese nel 2013 circa 110.000 giovani fra i 18 e i 24 anni (il 17% in questa fascia di età) si sono fermati alla terza media e sono fuori da qualsiasi altro percorso formativo, i cosiddetti "early school leavers". Una percentuale di 7 punti sopra l'obiettivo Ue del 10% e che nel Sud Italia sale fino al 19,4%, con un picco del 22,2% in Campania. I dati sono stati resi noti in occasione di un incontro sul tema promosso da Save the Children, alla presenza del sottosegretario all'Istruzione, Università e Ricerca Roberto Reggi. Per Reggi "si contrasta la dispersione scolastica con una chiara assunzione di responsabilità da parte della scuola, delle famiglie e del territorio con interventi coerenti e sistematici che riconoscano i ragazzi e le ragazze soggetti con risorse proprie da scoprire e non come problemi da risolvere".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech