martedì 28 febbraio | 04:39
pubblicato il 28/ago/2012 16:35

Scoperta vasta piantagione di marijuana nelle campagne pontine

Le piante erano nascoste tra il granturco

Scoperta vasta piantagione di marijuana nelle campagne pontine

Latina, (askanews) - Un normale campo di granturco in una delle tante aziende agricole della provincia di Latina, ma questo terreno a Borgo Faiti, in pieno agro pontino, aveva qualcosa di speciale anzi di stupefacente. Al centro del campo, infatti, ben protetta dalle fitte fila dei fusti di mais, era celata un'altra coltivazione composta da 200 piante di marijuana alte oltre 2 metri, per un peso complessivo di circa 600 kg. A scoprire la droga sono stati i militari della Guardia di Finanza di Terracina.Il proprietario del fondo di oltre 1000 metri quadri nonchè responsabile della coltivazione "alternativa" è un trentacinquenne agricoltore di Latina che è stato arrestato.L'uomo, incensurato, ha spiegato di aver avviato l'attività l'illecita per cercare di superare la crisi economica del momento. Si stima che il raccolto avrebbe infatti fruttato sul mercato oltre mezzo milione di euro.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech