domenica 26 febbraio | 06:40
pubblicato il 04/ott/2012 10:18

Scoperta fabbrica di false scarpe Hogan, tre arresti ad Aversa

Operai italiani lavoravano per produrre i "tarocchi"

Scoperta fabbrica di false scarpe Hogan, tre arresti ad Aversa

Aversa, (askanews) - Pellami di tutti i colori, macchine di precisione, etichette perfette, peccato che il tutto fosse un falso clamoroso. Una fabbrica di costose scarpe Hogan "taroccate" è stata scoperta ad Aversa. Benchè l'azienda fosse dotata di un efficiente sistema di videosorveglianza, i finanzieri sono riusciti a fare irruzione all'interno del locale sorprendendo 9 italiani intenti alla produzione delle calzature.I militari hanno trovato diciannove macchinari tutti in funzione, 1.500 calzature complete, 10 clichè contraffatti di metallo recanti il marchio "Hogan", e tutto l'occorrente per continuare la produzione dei falsi.L intero immobile è stato sottoposto a sequestro e i 3 responsabili sono stati arrestati. I 6 operai sono stati denunciati a piede libero per concorso nel reato di contraffazione.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech