domenica 04 dicembre | 15:42
pubblicato il 21/set/2011 13:36

Scontri a Lampedusa tra migranti, polizia e abitanti

Disordini anche nel centro di accoglienza incendiato

Scontri a Lampedusa tra migranti, polizia e abitanti

Situazione incandescente a Lampedusa, con violenti scontri tra i tunisini ancora in attesa di essere trasferiti dall'isola, le forze dell'ordine e gli abitanti. Dopo l'incendio di ieri che ha reso inagibile il centro di accoglienza, la tensione è salita oggi quando un gruppo di extracomunitari ha minacciato di far esplodere alcune bombole di gas vicino alla pompa di benzina del porto vecchio, scatenando la reazione degli isolani. Una protesta, quella di alcune centinaia di tunisini, che è degenerata in sassaiola: i poliziotti in assetto anti sommossa hanno caricato. Alcuni agenti sono stati medicati al poliambulatorio per lievi ferite.Scontri anche al Centro d'accoglienza dove, malgrado i danni dell'incendio, si trovano ancora un centinaio di immigrati: il responsabile sanitario, Pietro Bartolo, ha chiesto l'invio di altre ambulanze. Disordini si sono registrati in diverse parti dell'isola, con un clima di "caccia all'uomo" che coinvolge abitanti e migranti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari