sabato 10 dicembre | 12:22
pubblicato il 24/nov/2011 16:07

Sciolta nell'acido, processo milanese affidato a nuovo giudice

Si cercherà di arrivare a sentenza prima di luglio

Sciolta nell'acido, processo milanese affidato a nuovo giudice

Milano, 24 nov. (askanews) - E' stato affidato a un nuovo giudice il processo a carico dei presunti assassini della collaboratrice di giustizia Lea Garofalo, la testimone giustizia scomparsa due anni fa e sciolta nell'acido nel milanese, e nel quale sono imputati il suo ex convivente Vito Cosco, i fratelli dell'uomo e altre persone, dopo che il presidente della corte d'assise Filippo Grisolia ha deciso di accettare l'incarico di capo di gabinetto al ministero della giustizia. Il presidente del Tribunale Livia Pomodoro in una nota scrive: "Si farà di tutto per evitare ulteriori sofferenze e disagi alle persone offese". Il problema sarà quello di arrivare a sentenza prima di luglio quando scadranno i termini di custodia cautelare per gli imputati. Dovrà tornare in aula la figlia della vittima, Denise Cosco, per testimoniare. In gabbia tra gli imputati ci sarà suo padre Carlo Cosco ritenuto il mandante dell'omicidio di sua madre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina