domenica 11 dicembre | 04:11
pubblicato il 27/mar/2012 16:08

Sciolta in acido, pm Milano chiede 6 ergastoli

Per il convivente e altre 5 persone

Sciolta in acido, pm Milano chiede 6 ergastoli

Milano, 27 mar. (askanews) - Sei ergastoli: è quanto chiesto dal pm milanese Marcello Tatangelo per l'omicidio di Lea Garofalo, la donna di origini calabresi, testimone di giustizia, uccisa tramite scioglimento nell'acido. Il processo è a carico del convivente della donna, Carlo Cosco, e di altre 5 persone: tutti sono accusati, a vario titolo, di avere sequestrato e ucciso la Garofalo. Il pm di Milano Marcello Tatangelo ha quindi chiesto la condanna all'ergastolo per i sei imputati responsabili, secondo l'accusa, di aver ucciso e sciolto nell'acido la collaboratrice di giustizia Lea Garofalo nel novembre del 2009. "Questi vigliacchi - ha detto il pm - si sono messi in 6 per uccidere una donna indifesa". Tra i candidati al carcere a vita c'è anche Carlo Cosco, ex compagno di Lea Garofalo e padre di Denise Cosco, figlia di entrambi, che ha testimoniato nel processo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina