giovedì 23 febbraio | 10:19
pubblicato il 27/mag/2014 12:00

Scajola, attesi magistrati in villa di Imperia dell'ex ministro

Per esaminare materiali utili all'inchiesta su Chiara Rizzo

Scajola, attesi magistrati in villa di Imperia dell'ex ministro

Genova, 27 mag. (askanews) - Ad Imperia sono attesi oggi il sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia, Francesco Curcio ed il pm della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, per esaminare i documenti dell'ex ministro Claudio Scajola sequestrati nel seminterrato della sua villa. Gli inquirenti esamineranno materiali utili all'inchiesta su Chiara Rizzo, moglie dell'ex parlamentare di Forza Italia, Amedeo Matacena, che è accusata di avere favorito insieme all'ex ministro Scajola la latitanza del marito. Il pm di Imperia, Alessandro Bagliolo, ha intanto chiesto il rinvio a giudizio dell'ex ministro per finanziamento illecito e ricettazione. L'inchiesta, avviata nell'aprile del 2013, riguarda pagamenti per la ristrutturazione della villa imperiese di Scajola e documenti riservati trovati nella sua abitazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech