sabato 25 febbraio | 17:36
pubblicato il 02/mag/2014 17:09

Sbarcati a Palermo oltre 300 migranti salvati in canale Sicilia

Sindaco Orlando: "Incivile l'indifferenza dell'Europa"

Sbarcati a Palermo oltre 300 migranti salvati in canale Sicilia

Palermo, (askanews) - Continua senza tregua l'emergenza immigrazione nel Canale di Sicilia. Sono arrivati a Palermo i 358 migranti salvati dalla nave Libra, mentre la San Giorgio ha fatto rotta verso Augusta con altri 1.170 migranti. Tra le persone sbarcate 43 sono donne, una delle quali incinta, e 24 i bambini. Alcuni provengono dal Mali, altri dal Niger e dal Sudan, ma anche da Siria e Palestina. Ad accoglierli sul molo Pontone del porto di Palermo, il sindaco Leoluca Orlando e il cardinale Paolo Romeo. "Dobbiamo essere capaci di condividere. Perché è come un'ondata: qui sbarcano gli africani,mentre in germania arrivano i siciliani". Il Ministero dell Interno ha deciso di far sbarcare i migranti a Palermo, dopo che a Pozzallo i centri di accoglienza hanno raggiunto e superato già da diversi giorni la capienza massima. E la risposta di Palermo è stata degna di una "città dell'accoglienza" ha spiegato il sindaco Orlando. "Penso allaciviltà di risposta di noi siciliani, e all'inciviltà dell'indifferenza dell'Europa".

Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech