sabato 10 dicembre | 06:36
pubblicato il 11/ago/2014 12:00

Sassari, uccide la madre a bastonate poi si costituisce

L'uomo soffre di problemi psichici, da chiarire motivi del raptus

Sassari, uccide la madre a bastonate poi si costituisce

Roma, 11 ago. (askanews) - Ha colpito più alla testa la madre con un oggetto contundente fino ad ucciderla, poi si è presentato ai carabinieri per costituirsi. successo stamattina a Nulvi, in provincia di Sassari. La vittima si chiamava Giovanna Seresu, 83 anni, vedova. Inutili i soccorsi prestati dal 118: i medici hanno provato invano a salvarla. A quanto riferiscono i carabinieri, il figlio che l'ha uccisa, Gianni Cadau, 40 anni, soffriva di un precario equilibrio psichico. L'uomo viveva a casa della madre ed era rientrato ieri sera in Sardegna: non sono ancora noti i motivi che hanno scatenato il suo raptus. Sul posto i militari sono al lavoro per i rilievi del caso. Ancora da identificare il corpo contundente. Cadau è in stato di fermo in attesa di essere interrogato dal magistrato.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina