martedì 28 febbraio | 18:53
pubblicato il 17/giu/2011 20:06

Sarah Scazzi/ Testimone: vidi auto Cosima sfrecciare a velocità

Donato Massari conferma la sua testimonianza a 'Quarto Grado'

Sarah Scazzi/ Testimone: vidi auto Cosima sfrecciare a velocità

Roma, 17 giu. (askanews) - Non cambia la sua testimonianza Donato Massari, padre di una compagna di scuola di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa ad Avetrana, che ribadisce stasera a 'Quarto Grado' ciò che aveva gia' detto a febbraio, e cioè di aver visto quel pomeriggio del 26 agosto intorno alle 14.20 una vettura simile a quella di Cosima, una Opel Astra station wagon, nei pressi di un incrocio tra via Deledda e viale Kennedy, grosso modo lungo il percorso che Sarah avrebbe percorso. "Il 26 agosto sulla strada presso il campo sportivo, quella del palazzetto dello sport, ho notato uno strano movimento. Ho visto - racconta in una anticipazione della puntata del programma tv - un furgone ed una macchina che si sono affiancati e poi si sono avviati, il furgone verso il mare e la macchina verso Avetrana. Era una macchina che io ho chiamato station blu però so che è la macchina di Cosima". Dopo l'intervista a Quarto grado, l'uomo fu ascoltato dagli inquirenti e confermò il racconto. Adesso la sua deposizione è tra gli elementi che la Procura della Repubblica di Taranto ha prodotto davanti al Tribunale del Riesame del capoluogo jonico dove vengono discussi in queste ore i ricorsi degli avvocati di Sabrina Misseri e Cosima Serrano contro l'ordinanza di custodia cautelare del gip Martino Rosati secondo la quale la prima è l'autrice materiale del delitto con il concorso morale della madre. La testimonianza di Massari è importante perchè Cosima ha sempre detto che a quell'ora non si era mossa di casa e di non avere preso l'auto. Donato Massari si dice invece "convinto che la macchina fosse di Cosima, perché quando l'ho rivista e ho visto il portapacchi e il colore sono stato sicuro che la macchina fosse quella di Cosima. Mia moglie infatti ha pensato di fare delle foto. Poi quando ho saputo che Sarah era sparita - ha concluso - ha coinciso tutto quanto. Ho pensato 'lì deve essere successo qualche cosa'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Gay
Riconosciuta a coppia gay paternità 2 nati con maternità surrogata
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Europa: porta aperte alla Cina nel segno del Turismo
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech