martedì 21 febbraio | 00:13
pubblicato il 14/ott/2011 07:36

Sarah Scazzi/ Riparte oggi alle 9.30 l'udienza preliminare

In aula Michele Misseri, figlia Sabrina e moglie Cosima Serrano

Sarah Scazzi/ Riparte oggi alle 9.30 l'udienza preliminare

Taranto, 14 ott. (askanews) - Riparte a Taranto questa mattina alle 9.30, dopo la decisione della Cassazione sull'istanza di remissione presentata dai legali di Sabrina Misseri, l'udienza preliminare per il delitto di Avetrana. In aula ci saranno la stessa Misseri e la madre, entrambe detenute, e Michele Misseri, rispettivamente padre e marito delle due donne. I tre non potranno incontrarsi in quanto Sabrina e la madre seguiranno i lavori dell'udienza da dietro ai vetri di un gabbiotto. Di fronte al gup Pompeo Carriere compariranno complessivamente 13 imputati. Altre tre persone, accusate di false dichiarazioni al pm, dovranno attendere almeno l'esito del processo di primo grado per essere giudicati. Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano sono accusate di concorso in omicidio volontario e sequestro di persona. Poi, insieme con Michele Misseri, marito di Cosima e papà di Sabrina, con Carmine Misseri, fratello di Michele, ed un nipote di quest'ultimo, Cosimo Cosma, le due donne sono accusate anche della soppressione del cadavere. Il corpo di Sarah fu ritrovato nella notte tra il 6 e il 7 ottobre del 2010 in fondo ad una cisterna nelle campagne di Avetrana. Tra gli imputati ci sono anche quattro avvocati, accusati a vario titolo di favoreggiamento personale, intralcio alla giustizia, soppressione di atti veri e infedele patrocinio, e quattro presunti favoreggiatori del fioraio di Avetrana Giovanni Buccolieri. L'uomo dichiarò inizialmente di aver visto, nel primo pomeriggio del 26 agosto 2010, Cosima Serrano costringere in strada Sarah a salire in auto, a bordo della quale c'era un'altra persona. Due giorni dopo si rimangiò tutto di fronte ai pm dicendo che era stato solo un sogno. Dopo il responso della Cassazione e con il conseguente proseguimento dell'udienza preliminare a Taranto, ora si riaprono i termini di custodia cautelare per Sabrina Misseri e sua madre, Cosima Serrano. In particolare per Sabrina, in carcere dal 15 ottobre del 2010, i termini scadono il 27 novembre prossimo. Entro quella data, il gup Carriere dovrà far conoscere le sue decisioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia