lunedì 16 gennaio | 12:05
pubblicato il 14/feb/2012 11:50

Sarah Scazzi/ In aula depone un testimone chiave della procura

Deposizione contrasta con alibi di Cosima e Sabrina

Sarah Scazzi/ In aula depone un testimone chiave della procura

Taranto, 14 feb. (askanews) - "Ho visto Sarah alle 13.45 mentre si avviava verso la strada del mare, in viale Kennedy dove ci sono le scuole medie". Il processo per il delitto di Sarah Scazzi, la quindicenne scomparsa, uccisa e buttata in fondo ad un pozzo il 26 agosto del 2010 ad Avetrana, in provincia di Taranto, è entrato nel vivo. Oggi in aula c'è la deposizione di un testimone chiave, Antonio Petarra. L'uomo il pomeriggio del 26 agosto era per strada in via Kennedy davanti all'ingresso del suo appartamento. "Conoscevo Sarah da diversi anni perché abitava vicino casa mia. A volte passava e mi suonava al citofono per scherzo. Ricordo - ha detto Petarra in aula - che il 26 agosto stavo tinteggiando le pareti esterne della mia abitazione e sono stato fuori a lungo. Ho visto Sarah tre volte. Due volte al mattino e l'ho vista sempre che andava verso le scuole medie. L'ho rivista l'ultima volta alle 13.45. Aveva attraversato via Kennedy e andava verso le scuole. Ricordo bene l'orario perché mia moglie, come fa sempre, a quell'ora, doveva uscire per andare a lavorare e mi chiese di stare attento al bimbo che dormiva in casa". La sua testimonianza è molto importante per definire gli orari dell'omicidio. Petarra è stato preciso anche sull'abbigliamento della quindicenne. "Ricordo che indossava un pantaloncino nero, le infradito e una magliettina rosa. Aveva lo zaino in spalla e procedeva con passo svelto". Dopo l'esame della pubblica accusa, il testimone è stato controinterrogato dalla difesa. La sua testimonianza contrasta con l'alibi di Cosima Serrano e Sabrina Misseri, madre e figlia, imputate per omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione di cadavere. Per la Procura le dichiarazioni di Petarra sono fondamentali. Servono a dimostrare che Sarah arrivò a casa Misseri poco prima delle 14, mentre Sabrina Misseri ha sempre sostenuto di aver inviato un sms a Sarah per invitarla ad andare al mare intorno alle 14,15.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Violenza donne
Caserta, ex guardia giurata uccide la moglie poi si suicida
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche