martedì 06 dicembre | 17:32
pubblicato il 31/gen/2011 16:03

Sarah Scazzi/ Il tribunale d'appello: No a scarcerazione Sabrina

Deve rimanere in carcere la ragazza di Avetrana

Sarah Scazzi/ Il tribunale d'appello: No a scarcerazione Sabrina

Taranto, 31 gen. (askanews) - E' stato respinto il ricorso dei difensori di Sabrina Misseri che avevano chiesto al collegio del tribunale del riesame d'appello di Taranto la richiesta di scarcerazione presentata dalla difesa della cugina di Sarah Scazzi la giovane di Avetrana scomparsa di casa lo scorso 26 agosto è ritrovata cadavere il 7 ottobre in fondo ad un pozzo. Nei suoi confronti pesano soprattutto le accuse del padre, Michele Misseri, che pero' in alcune recenti lettere ha ritrattato. Adesso i legali di Sabrina, detenuta dal 15 ottobre, aspettano sia la richiesta di un incidente probatorio sulle stesse missive, presentata al gip Rosati, sia la decisione della Corte di Cassazione contro quella del Tribunale del Riesame che aveva confermato la detenzione. Gli inquirenti contano di chiudere le indagini preliminari entro marzo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni