domenica 11 dicembre | 11:25
pubblicato il 17/gen/2012 10:46

Sarah Scazzi/ E' in corso la seconda udienza del processo

Sabrina e Cosima in aula accanto ai rispettivi difensori

Sarah Scazzi/ E' in corso la seconda udienza del processo

Taranto, 17 gen. (askanews) - E' cominciata in tribunale a Taranto la seconda udienza del processo sul delitto di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa il 26 agosto del 2010 ad Avetrana, in provincia di Taranto. Alla sbarra ci sono nove imputati. Tra questi sono due, Sabrina Misseri e Cosima Serrano rispondono di omicidio volontario, sequestro di persona, soppressione di cadavere e furto del cellulare della vittima. In aula non ci sono Concetta, Giacomo e Claudio Scazzi, madre, padre e fratello di Sarah. E' presente invece Michele Misseri, accusato di soppressione di cadavere, che siede accanto al suo difensore, l'avv. Armando Amendolito. In apertura di udienza l'avvocato Nicola Marseglia, difensore di Sabrina Misseri, ha chiesto di depositare altre tre lettere, due destinate alla stessa Sabrina e una a Cosima, scritte da Michele Misseri alle congiunte. L'avv. Marseglia ha anche chiesto alla corte (presidente Cesarina Trunfio, a latere Fulvia Misserini e sei giudici popolari) che le imputate detenute, ovvero Sabrina e Cosima, possano seguire il dibattimento non dalla cella di sicurezza come è avvenuto per la prima udienza, ma accanto al difensore nei banchi posti di fronte alla corte. La richiesta è stata accolta. I giudici si sono poi ritirati per decidere sull'ammissione delle fonti di prova. Dopo la camera di consiglio, alla ripresa dei lavori, Sabrina e Cosima siederanno a pochi centimetri da Michele Misseri. Rispetto alla prima udienza l'aula Alessandrini in cui si celebra il processo, è affollata di curiosi giunti per seguire le deposizioni dei primi tre testimoni dell'accusa (Ivano Russo, Stefania De Luca e Angela Cimino) e in particolare di Russo, il ragazzo di Avetrana conteso tra Sarah e Sabrina che, secondo l'accusa, avrebbe scatenato la morbosa gelosia di quest'ultima nei confronti della vittima.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina