domenica 26 febbraio | 15:58
pubblicato il 29/mag/2011 05:14

Sarah Scazzi/ Cosima e Sabrina domani interrogate dal gip

Difensore Coppi: cugina di Sarah tenuta in carcere ingiustamente

Sarah Scazzi/ Cosima e Sabrina domani interrogate dal gip

Taranto, 29 mag. (askanews) - Cosima Serrano e Sabrina Misseri, madre e figlia raggiunte giovedì sera da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'ambito dell'inchiesta sull'omicidio della quindicenne Sarah Scazzi, compariranno domani mattina davanti al gip per l'interrogatorio di garanzia. Ad assistere Sabrina Misseri saranno il professor Franco Coppi e l'avvocato Nicola Marseglia, mentre Cosima ha affiancato Luigi Rella, presidente dell'ordine degli avvocati di Lecce, al suo legale Franco De Jaco. Secondo il professor Coppi "sembra che la ricostruzione sia fragile quanto prima". L'avvocato continua a sostenere che Sabrina Misseri sia detenuta ingiustamente. "Lo ritenevo per la vecchia ordinanza di custodia cautelare, che la Cassazione ha demolito, e lo ritengo ancora". Sulla stessa linea anche i legali di Cosima. "L'ordinanza del gip è una rivisitazione della vicenda ma il quadro non muta. una ricostruzione che non smentisce quella che è stata finora la nostra posizione", dice invece l'avvocato De Jaco. Intanto toccherà ai legali di Sabrina fissare l'interrogatorio di Michele Misseri, autorizzato giovedì dal gip Martino Rosati. Gli avvocati Coppi e Marseglia vogliono ascoltare Michele Misseri in particolare sul contenuto delle lettere che lo zio di Sarah ha inviato alle figlie nei mesi scorsi, scagionando Sabrina dall'omicidio di Sarah. Il procuratore aggiunto Pietro Argentino e il sostituto Mariano Buccoliero, titolari dell'indagine, avevano già dato il via libera all'interrogatorio, ponendo come unica condizione quella di essere presenti al confronto. Si svolgerà, infine, il 9 giugno prossimo la nuova udienza dinanzi al tribunale dell'appello per esaminare il ricorso che gli avvocati di Sabrina fecero ormai cinque mesi fa dopo che il gip Martino Rosati aveva rigettato la richiesta di scarcerazione. A ordinare una nuova udienza era stata martedì scorso la Cassazione, con la sentenza con la quale aveva accolto, annullando con rinvio, il ricorso dei legali della 23enne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech