martedì 06 dicembre | 12:10
pubblicato il 14/apr/2011 18:16

Santa Maria Capua Vetere, corteo di solidarietà per gli immigrati

Fuori dalla tendopoli momenti di agitazione, poi rientrati

Santa Maria Capua Vetere, corteo di solidarietà per gli immigrati

Una manifestazione per dimostrare la solidarietà agli immigrati ospitati nell'ex caserma Andolfato di Santa Maria Capua Vetere: è l'iniziativa dei centri sociali dell'ex canapificio di Caserta, del Centro Spartaco e del Comitato Antirazzista della città che si è svolta fuori dalla tendopoli, con un corteo lungo le mura di confine. Qualche momento di agitazione c'è stato quando un gruppo di manifestanti si è staccato dal corteo principale per andare sotto le mura, urlando slogan e mostrando striscioni: per reazione alcuni immigrati si sono arrampicati sui lampioni sventolando magliette e sciarpe. La situazione è tornata alla normalità in meno di un'ora.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
All'Osservatorio Inaf di Roma l'Universo visto da Enrico Benaglia
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari