martedì 06 dicembre | 02:03
pubblicato il 20/feb/2012 20:05

Sanità/ Umberto I, 'Fatto il necessario e situazione migliorata'

La relazione: "Flebo e legata per delle crisi convulsive"

Sanità/ Umberto I, 'Fatto il necessario e situazione migliorata'

Roma, 20 feb. (askanews) - E' stata accettata al Pronto soccorso dell'Umberto I tre giorni fa, il 17 febbraio, giorno in cui sono stati eseguiti nei suoi confronti "tutti gli accertamenti strumentali e di laboratorio necessari". A causa di serie "crisi convulsive", i medici hanno proceduto con "terapie per endovena non potendo somministrarle terapie orali" ed hanno somministrato tramite flebo la "soluzione glucosata e fisiologica, non potendo essere alimentata per bocca". Sempre per queste crisi, sono stati i suoi familiari ad acconsentire che venisse assicurata alla barella. In seguito agli interventi effettuati, "la paziente risulta stabilizzata con un quadro generale notevolmente migliorato". il quadro della situazione sulla paziente trovata oggi al Policlinico Umberto I di Roma dai senatori Ignazio Marino (Pd) e Domenico Gramazio (Pdl) secondo una "Relazione clinica sintetica" fornita dall'Assessorato alla Salute della Regione Lazio. La paziente, 53 anni, con Alzheimer precoce ed ematoma subdurale viene giudicata non di competenza chirurgica dal neurochirurgo. La paziente, spiega la Relazione, "viene inviata al Pronto soccorso del Policlinico Umberto I dall'ambulatorio per il morbo di Alzheimer della neuro B, dello stesso Policlinico, per sospetto ematoma subdurale post traumatico dovuto a ripetute cadute e trauma cranico. La paziente era andata in visita ambulatoriale, infatti, a detta del figlio, perché aveva presentato un improvviso peggioramento con rifiuto dell'alimentazione e disturbi della deambulazione, per cui era caduta ripetutamente". "Alle ore 11.17 del 17 febbraio viene accettata con codice giallo. Vengono eseguiti, nella stessa giornata dell'accettazione, tutti gli accertamenti strumentali e di laboratorio necessari ivi compresi una ecografia aorta addominale e due TAC cerebrale con successiva consulenza neurochirurgica e neurologica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari