martedì 21 febbraio | 02:20
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Sanità/ Polverini: R. Lazio valuta acquisizione Idi-San Carlo

Se non si troveranno garanzie per salvaguardare struttura

Roma, 15 dic. (askanews) - "Se all'esito della procedura concorsuale non si troveranno sufficienti garanzie per salvaguardare una struttura che comunque rappresenta una eccellenza ed anche una unicità per la sanità del Lazio e non verranno adeguatamente garantiti i livelli occupazionali attuali, ritengo che la Regione Lazio possa valutare la possibilità di acquisire il gruppo Idi/San Carlo". Lo dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. "La Regione oggi - aggiunge - acquista dalle due strutture circa 85 milioni di euro all'anno di prestazioni ospedaliere ed ambulatoriali che riguardano, in particolare, la dermatologia". "Si possono creare importanti sinergie con altre strutture pubbliche per creare un polo di riferimento per la ricerca scientifica nel campo della cura e della prevenzione dei tumori della pelle salvaguardando così - conclude Polverini - un asset strategico che non può essere ricordato solo per la cattiva gestione amministrativa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia