domenica 04 dicembre | 22:02
pubblicato il 25/lug/2012 17:08

Sanità/ Agrigento, feto dato per morto ma è vivo: indaga Procura

Il medico di turno ne aveva diagnosticato il decesso

Sanità/ Agrigento, feto dato per morto ma è vivo: indaga Procura

Palermo, 25 lug. (askanews) - Ancor prima di nascere viene dato per morto dal medico di turno, ma in realtà, solo grazie ad una seconda ecografia, effettuata diverse ore dopo, si scopre che è vivo. Viene fatto nascere, e quindi salvato. E' accaduto la scorsa settimana all'ospedale "Barone Lombardo" di Canicattì, in provincia di Agrigento, dove una donna ha dato alla luce il piccolo, nato prematuro. Da un primo esame effettuato sulla donna, il medico di turno non aveva sentito il leggero battito del piccolo cuore, dando quindi avvio alla procedura di aborto. Solo la mattina seguente, con una seconda ecografia, la scoperta che in realtà il feto era ancora vivo e dunque vi era la necessità di un parto urgente. Dopo la nascita, il neonato è stato trasferito subito all'ospedale "Cervello" di Palermo, dov'è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva neonatale. Sulla vicenda ha aperto un'inchiesta la procura di Agrigento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari