venerdì 24 febbraio | 04:37
pubblicato il 10/apr/2013 14:43

Sanita': Ong, al via campagna europea ''Personale sanitario per tutti''

(ASCA) - Roma, 10 apr - Dovrebbe essere un diritto globale.

Ma, allo stato attuale, 1 miliardo di abitanti della Terra non vedra' mai un operatore sanitario nella sua vita. Oggi piu' di 50 Paesi, soprattutto in Africa e in Asia meridionale, soffrono per una critica carenza di personale sanitario. Del resto, nei Paesi europei in cui la popolazione sta invecchiando, il numero delle persone che necessitano di cure di lungo termine aumenta, alimentando cosi' la domanda di assistenza. Per questo nella prima ''Settimana Mondiale del Personale Sanitario'' (8-12 Aprile), promossa dall'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms) prende il via il progetto europeo ''Personale sanitario per tutti e tutti per il personale sanitario'', una iniziativa promossa dalla societa' civile di 8 Paesi UE (Italia, Romania, Polonia, Gran Bretagna, Belgio, Spagna, Germania e Olanda), che intende contribuire a garantire una presenza sostenibile e adeguata di personale sanitario a livello globale. In Italia capofila del progetto e' Amref, la Fondazione Africana per la Medicina e la Ricerca. In questo contesto, l'11 aprile la responsabile Advocacy di Amref Italia, Giulia De Ponte, prendera' parte al lancio della ''EU Joint Action on Health Workforce Planning'' promossa dall'Unione europea per rispondere a questa emergenza. ''La concorrenza internazionale in materia di attrazione di personale sanitario non puo' avvenire a spese dei Paesi a risorse piu' scarse: da anni i Paesi africani vedono migrare il proprio personale sanitario, e perdono con esso gli investimenti fatti nella sua formazione; ma la stessa Italia, Paese di arrivo per migliaia di infermieri extra europei, rischia di tramutarsi oggi, a causa dei tagli alla spesa sanitaria, in un Paese da cui medici e infermieri partono per cercare lavoro all'estero'' afferma Giulia De Ponte.

Il progetto e' sostenuto attivamente da OMS Europa, in prima linea nel rafforzamento del personale sanitario nel Continente, e dalla Global Health Workforce Alliance (GHWA).

Il Codice Globale di Condotta per il Reclutamento Internazionale del Personale Sanitario dell'Oms, che sara' il punto di partenza delle attivita' promozionali del progetto, e' stato adottato nel 2010 da tutti gli Stati membri e mira promuovere principi volontari e buone pratiche per un reclutamento internazionale etico di personale sanitario e a sostenere il rafforzamento dei sistemi sanitari nazionali.

Esso e' tuttavia, largamente disatteso, constatazione dalla quale nasce l'iniziativa delle Ong europee.

res-sis/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech